Seleziona una pagina

Finalmente svelato il metodo per sconfiggere il reflusso gastroesofageo in gravidanza!

Il reflusso in gravidanza si può guarire - Neo Mamme Top

Nel terzo trimestre di gravidanza il 60% delle donne soffre di reflusso gastroesofageo. 

La causa principale è da ricondurre al bambino che sta crescendo e al tuo corpo che per fargli spazio deve letteralmente spostare i tuoi organi e la sua struttura. 

In certi momenti non riesci neppure a mandare giù uno spillo. 

Questa situazione potrebbe causarti  nervosismo perché non riesci a nutrirti come vorresti.

Molto spesso il momento più critico, come avrai notato è quello della notte, in cui devi risposare sdraiata ma non riesci perché l’acidità di stomaco aumenta. 

La tua dieta in gravidanza con il metodo di Neo Mamme Top

Potrebbe esserti capitato di soffrire di male alla gola, sentire il fiato più corto, avere difficoltà a digerire. 

In questo periodo, l’unica cosa che non devi fare è proprio quella di non nutrirti nel modo giusto. 

Devi sempre assicurati la giusta quantità di vitamine, proteine e sali minerali per garantire la salute di tuo figlio e sentirti in forma per il parto. 

Il 35% delle neo mamme subisce un taglio cesareo d’urgenza, e il 10% dei bambini nasce in modo prematuro, anche per problemi di nutrizione della mamma.

Potresti utilizzare alcuni farmaci per tamponare il problema del reflusso, ma scoprirai che in gravidanza quelli più efficaci non si possono utilizzare. 

Potresti rivolgerti ad internet per scoprire che consigli vengono suggeriti, con il rischio che le informazioni siano talmente generiche e tante che rischieresti di perdere tempo senza ottenere il risultato. 

La tua alimentazione è una grande alleata anche per questo tipo di disturbi. 

Devi prediligere piccoli pasti, ma ad alto contenuto proteico e vitaminico. 

Per ottenere energia e forza, ma senza appesantirti e sopratutto limitare gli zuccheri che per natura creano acidità di stomaco. 

Bastano 30 minuti di attività fisica al giorno per aiutare il tuo metabolismo. 

La tua digestione ne trarrà grande vantaggio, ma anche il tuo ritmo di sonno veglia.  

Le informazioni che trovi hanno carattere generale e non possono sostituire il parere del medico e di altri operatori sanitari.