Seleziona una pagina
Neo Mamme Top ti insegna a riconoscere i nodi della tua gravidanza e a superarli

Impara a sciogliere i nodi della tua gravidanza.

Le emorroidi sono dei nodi che si formano nelle vene del retto, a causa della pressione dell’utero, degli ormoni e dello stile di vita che hai in gravidanza.

L’80% delle donne in gravidanza soffre di emorroidi. 

Questo particolare inconveniente è causato dalla condizione fisiologica della gravidanza. 

I cambiamenti fisici che stai vivendo come l’aumento della pressione del peso dell’utero e del progesterone che scatena il rilassamento muscolare, sono in parte la causa delle emorroidi in gravidanza. 

Quello che non ti serve in gravidanza è peggiorare la tua condizione. 

Avrai già notato quanti cambiamenti ti stanno coinvolgendo. 

La postura, il tuo peso, le tue emozioni, la tua energia, il tuo sonno, il tuo nutrimento, sono solo alcuni dei cambiamenti che stai vivendo. 

Le emorroidi sono una condizione che potrebbe notevolmente peggiorare il tuo equilibrio. 

Ci sono alcuni sintomi che ti possono far capire che potrebbe trattarsi di emorroidi, come bruciore e dolore, sanguinamento, prurito anale, secrezione di muco e prolasso. 

La comparsa di emorroidi ti condizionerebbe nelle posture che devi adottare, costringendoti a dover cambiare il tuo modo di sederti, di dormire.

Soprattutto il dolore e il fastidio, causato dalle emorroidi, danneggerebbe anche il tuo umore. 

È risaputo che se non stai bene fisicamente, anche il tuo umore ne risente. 

Quante volte ti sei svegliata con la nausea o il mal di schiena e la tua giornata è partita in modo diverso, con meno energie, meno positività. 

Il tuo umore in gravidanza è già messo a dura prova da tutti i cambiamenti che devi affrontare.

In gravidanza l’ultima cosa che ti deve succedere è quella di perdere fiducia in te stessa e nelle tue capacità. 

Garantirti un corpo in salute ti permette di avere una mente lucida. 

È scientificamente provato che in gravidanza l’attività fisica e un’alimentazione equilibrata possano notevolmente migliorare il tuo stato di salute.
Infatti l’attività fisica innesca notevoli benefici. 

Primo tra tutti aumenta la tonicità muscolare.

In gravidanza il tuo tono muscolare subisce un rallentamento causato dagli ormoni che hanno il compito di rilassare i muscoli per evitare le contrazioni.

In secondo luogo l’attività fisica, riattiva completamente il metabolismo, rigenerando i tuoi tessuti.

Una sana e idonea attività fisica ti insegnerebbe a gestire e controllare il respiro, alleato fondamentale della tua gravidanza ma soprattutto del parto. 

La cura del tuo corpo si misura anche da quello che mangi. 

Una dieta ricca di fibre, vitamine, sali minerali e proteine, è l’ideale durante la gravidanza. 

Le fibre, ad esempio, hanno il compito di accelerare e favorire l’espulsione delle feci dall’intestino. 

In gravidanza l’intestino e il tuo apparato digerente subiscono diversi cambiamenti. 

Il tuo corpo deve fare spazio al bambino e la tua struttura viene modificata. 

Il tuo intestino sembra apparirti più pigro, e di fatto cominci a soffrire di stitichezza. 

Le tue feci non sono fatte per rimanere all’interno del tuo corpo, sono batteri su batteri che ristagnano dentro il tuo intestino che possono causare diversi fenomeni come la candida vaginale, disturbi dell’alimentazione. 

Ecco perché una dieta equilibrata, la corretta attività fisica sono fondamentali per una gravidanza serena. 

Potresti informarti su internet e trovare sicuramente tantissime informazioni, forse anche troppe che rischierebbero di mettere in confusione le idee. 

Anche chiedere alle persone a te vicine potrebbe non essere risolutivo perché ogni gravidanza e a se, ogni donna in base al proprio quadro clinico può manifestare e vivere situazioni diverse. 

Il supporto di un esperto che possa valutare la tua situazione completa, potrebbe garantirti la possibilità di cogliere anche quei campanelli d’allarme che tu da sola non riusciresti a sentire. 

Le informazioni contenute in questo blog hanno una natura puramente divulgativa, pertanto non sostituiscono il parere del medico e\o operatore sanitario.