Seleziona una pagina
Il tuo mal di schiena in gravidanza con Neo Mamme Top

In gravidanza circa il 70% delle neo mamme soffre di dolore alla schiena 

Il 70% delle neo mamma soffre di male alla schiena in gravidanza Neo Mamme Top

Il mal di schiena in gravidanza è uno dei problemi più comuni considerando che 7 donne su 10 ne soffrono. 

I cambiamenti del tuo corpo sono la causa principale del dolore alla schiena. 

Infatti l’aumento del peso corporeo e il cambiamento della postura causano un cambio del posizionamento del tuo baricentro, portando la tua schiena ad una condizione di iperlordosi. 

Le ossa del bacino, come gli organi interni cominciano a cambiare la loro posizione per fare spazio al tuo bambino. 

Il primo trimestre della gravidanza può essere caratterizzato da dolore alla schiena legato all’aumento del volume dell’utero e alla preparazione dell’impianto, mentre nei trimestri successivi, l’aumento del tuo peso corporeo cambia il tuo baricentro. 

Avrai notato o noterai un modo di camminare diverso, a gambe più aperte.

Come ti sarai accorta o ti accorgerai di quanto il peso della pancia influisca sul tuo equilibrio, portandoti ad assumere posizioni nuove. 

Gli ormoni della gravidanza come la relaxina e gli estrogeni favoriscono il rilassamento muscolare, per evitare contrazioni, e di conseguenza il tuo supporto muscolare è meno attivo. 

Ecco perché nutrirsi nel modo giusto può aiutarti a superare e gestire tutti questi fastidi della gravidanza. 

La tua schiena in gravidanza con Neo Mamme Top

Una dieta ricca di proteine, vitamine e sali minerali, fin dalla colazione aiuterà il sostegno della tua muscolatura e delle tue ossa.
In gravidanza tu sei il nutrimento di tuo figlio, se ti prendi cura del tuo corpo anche il suo corpo potrà crescere sano e in salute.

Arrivare al momento del parto in salute e nel pieno delle tue energie ti garantisce di poter essere collaborativa e lucida per sopportare le contrazioni e il travaglio e arrivare alla fase di espulsione nel pieno delle tue forze.


Il 50% delle neo mamme soffrono di dolori alla schiena anche dopo il parto. 

Questo perché il tempo di recupero a tua disposizione è praticamente zero. 

Dopo il parto devi accudire il tuo bambino, quasi sicuramente da sola già dalla prima notte. 

Dopo pochi giorni avrai la montata lattea e dovrai imparare in fretta a nutrire tuo figlio, assumendo anche tante posizioni scomode e inusuali. 

Inoltre prendere in braccio tuo figlio, sollevarlo e riporlo nella culla o lettino e fargli il “bagnetto” appena possibile, sono tutti movimenti nuovi ma che colpiscono letteralmente la tua zona lombare. 

Come avrai intuito il tempo per recuperare energia e tonicità muscolare è davvero pochissimo. 

Molto spesso ti sarai rivolta alle persone che ti stanno  vicino per chiedere loro che esperienza hanno vissuto, ma ti sarà successo di sentirti dire che è normale senza trovare soluzioni adeguate.

Sicuramente potresti informarti su internet per verificare cosa fare per aiutarti con il mal schiena e magari prevenirlo ma non è detto che tu possa trovare un supporto adatto alle tue esigenze. 

Potresti acquistare un cuscino per la gravidanza, ma non risolveresti il problema della tua postura. 

Anche utilizzare i cerotti per il dolore potrebbe essere una soluzione ma in gravidanza devi stare molto attenta a cosa utilizzi.

Considera che il mal di schiena in gravidanza è un ottimo campanello d’allarme che ti aiuta per capire se quello che stia vivendo è normale o se invece potrebbero esserci delle complicanze che non conosci. 

Ecco perché è fondamentale rivolgersi ad un professionista del settore, che possa guidarti con semplici esercizi, senza sforzarti in movimenti non adatti alla tua condizione. 

Puoi subire il tuo cambiamento fisico, o diventare protagonista della tua gravidanza e sfruttare due alleati fondamentali come l ‘attività fisica mirata e la tua alimentazione.

Attività sportiva in gravidanza con Neo Mamme Top

Le informazioni contenute in questo blog hanno una natura puramente divulgativa, pertanto non sostituiscono il parere del medico e\o operatore sanitario.